Informazioni per Piaggio

Storia del marchio Piaggio

Parte integrante della storia su due ruote italiana, Piaggio viene fondata nel 1884 da Rinaldo Piaggio. Alla sua morte, avvenuta nel 1938, i figli Armando ed Enrico, si spartiscono competenze e stabilimenti. Sarà nello stabilimento di Pontedera, controllato da Enrico, che Corradino D'Ascanio il 23 aprile del 1946 brevetterà la mitica Vespa, da questo momento in poi sinonimo di design Made in Italy. Piaggio: non solo Vespa Dire Vespa è come dire Piaggio: la sua carrozzeria, capace di proteggere gli abiti del conducente, è vincente e diviene simbolo di un’epoca. La prima vespa, ha motore a due tempi: da allora sono state prodotte 145 varianti, e diversi modelli speciali l'ultimo dei quali, del 2012, non ha più telaio in acciaio ma in alluminio. Oltre a Vespa, sono molteplici i ciclomotori realizzati da Piaggio: dal Ciao, del 1967, considerato un po' il progenitore dello scooter moderno, al Bravo, realizzato sino al 1988, per continuare con Sfera, primo scooter in plastica, e concludere, almeno per la produzione del XX secolo, con i modelli Hexagon e Liberty. Il nuovo millennio si apre nel segno dello stile e della tecnologia con Beverly, aggiornato nel 2012 nella versione SportTouring con motore da 350cc equipaggiato. L'eleganza e il comfort portano il nome di X10, con motori da 150, 350 e 500 cc, che combina prestazioni a un design contemporaneo. Piaggio e le corse Il XXI secolo battezza l'ingresso di Piaggio nel Motomondiale e nel Campionato mondiale Superbike, grazie alle acquisizioni di Derbi, nel 2001, e di Aprilia, nel 2006.