Informazioni per BMW

Storia del marchio BMW

La produzione motociclistica BMW inizia con il lancio della R 32 al Motor Show di Berlino del lontano 1923. La R 32, a dispetto dell'epoca, introduce immediatamente ciò che diventerà, in seguito, il vero marchio di fabbrica delle moto BMW: il motore boxer 4 tempi raffreddato ad aria.

Negli anni '50-'60 debuttano altre due pietre miliari della storia BMW: la BMW R 50 e la BMW R 69, dotate di moderne forcelle a bracci oscillanti sia all'anteriore che al posteriore. Nel 1973 è la volta della R 90, antenata della più celebre R 100 S, primo modello dotato di carenatura integrale. Con queste premesse, nel 1980 debutta la BMW R 80 G/S, vera capostipite delle moto enduro stradali. Nel 1988 BMW diventa il primo costruttore al mondo a introdurre l'ABS su una moto stradale.

Il nuovo millennio si apre con una nuova generazione della serie K 1000, la linea di motociclette luxury touring che dagli anni '80 a oggi ha fatto le fortune del marchio BMW. Nel 2009 la casa bavarese presenta la sua prima moto supersportiva, la BMW S 1000 RR con motore 4 cilindri da 193 CV destinata a competere nel Mondiale Superbike. Da quest'ultima deriva inoltre la S 1000 XR, una naked/sportiva da turismo presentata nel 2014.

Oggi BMW offre una gamma di modelli che abbraccia ogni segmento motociclistico, dal maxi scooter Serie C alle enduro stradali Serie F GS e R GS, senza dimenticare la naked "vintage" nineT, la lussuosa K 1600 e la poliedrica Serie R 1200.