Informazioni per Norton

Storia del marchio Norton

Il marchio Norton è uno dei più antichi marchi motociclistici esistenti, seppur rimasto in vita dopo una lunga serie di passaggi di assetto sociale e di controllanti. Attualmente è presente sul mercato italiano con 5 modelli di cafè racer ispirate alle Norton Commando e Norton Dominator degli anni ’60 e ’70.

Il nome Norton è stato utilizzato per la prima volta nel 1898 da James Lansdowne Norton, per la sua officina che produceva componenti per biciclette. La naturale evoluzione, la prima bicicletta “col motore”, fu introdotta già nel 1902. La storia della Norton si è intrecciata con quella della più famosa corsa su strada, tutt’ora esistente, vale a dire il Tourist Trophy sull’Isola di Man, o Manx TT. La prima edizione della gara, nel 1907 fu vinta proprio da una Norton a motore Peugeot. Nel 1908 la Norton incominciò a prodursi i motori in casa. Dal 1924 al 1938 la Norton colse altre 10 vittorie al TT. Il fondatore James Norton morì nel 1925 ma l’azienda era già passata di mano, nel 1913, ad un gruppo di aziende creditrici. Nella seconda guerra mondiale la Norton fu ancora una volta fornitrice, con 100.000 moto, delle forze armate, e a guerra finita tornò ancora una volta, con successo, alle competizioni, ed in particolare al Manx TT, dove si impose ininterrottamente dal 1947 al 1954. Nel 1949 per la prima volta nacque la Dominator, uno dei modelli mitici di questa casa, e poco dopo la Manx, altro dei nomi storici associati al marchio Norton.

Nel 1953 ci fu un nuovo passaggio di proprietà al gruppo AMC (Associated Motorcycles), che riuniva varie case britanniche. Nel 1954 le Norton smisero di correre ufficialmente, ma i piloti privati continuarono ad utilizzare con successo le Norton Manx fino all’inizio degli anni ’60. L’assetto sociale cambierà ancora nel 1966, quando la AMC fu ristrutturata e dalle sue ceneri nascerà il gruppo Norton-Villiers, che in seguitò, nel 1973, si unirà anche alla Triumph. All’inizio degli anni ’80 il gruppo Norton-Villiers-Triumph verrà definitivamente liquidato. La Norton verrà rilanciata nel 1988, e andrà a cogliere nuove vittorie sportive, come nel TT del 1992, ma la compagnia attraverserà ulteriori difficoltà e complessi paggaggi di mano. Dal 2006 è sotto il controllo di Stuart Garner. Le attuali Norton montano un nuovo motore bicilindrico in linea da 961 di cilindrata, con 80 CV di potenza: sono tutte naked ispirate alle Norton Commando e Dominator, ma con un’estetica dai dettagli molto curati a creare un affascinante mix di vintage e di moderno. I prezzi vanno dai 20.000 € ai 36.000 €.